Aggiornato 21.4.2020
 
CIL XV 1000-1199
 
 
CIL XV 1000a corr.    Fig. SAO inv. 28382.
Forma: 110
Sig. 9.5, 4.6. Lett. 1.4, 1.4.
1. PRIM^IGEN DVO
2. DOM^ITIOR·S^ER·F
Primigen(ius) duo(rum) Domitior(um) ser(vus) f(ecit).
 
Edizioni. CIL VIII 22632.75 (a/b?). CIL X 8046.24?. Ihm,CIL XI, p. 1016 (Vicarello). Pfeiffer - Van Buren - Armstrong 1905, 42s. N. 156. Lugli 1957, 554 fig. 128.4. LSO 773. Zucca 1980, 61 N. 13. Steinby 1981, 319s. Nn. 76-82. v. Hesberg 1979-80, 308, fig. 2a. Liverani 1989, 43 N. 18.5, fig. 18.5. 
Paleografia. R. 1, PRIM^IGENCIL VIII 22632.75,CIL X 8046.24, Steinby 1981; la trascrizione in LSO riporta il nesso N^I che non si distingue nella fotografia e che non compare nel disegno di Lugli, dove è invece segnato un punto ·DVO. Invece nella trascrizione di Zucca il nesso N^I compare. - La linea fra le due righe notata da Dressel e Pfeiffer - Van Buren - Armstrong 1905 è in realtà un tratto irregolare causato da una fenditura del timbro ligneo (LSO, Steinby 1981, cfr. Lugli).
Commenti. Primigenius ha continuato l'attività come servo di Cn. Domitius Tullus, poi delle due Domitiae Lucillae, madre e figlia.
Datazione. Età tardo-domizianea (Steinby 1974-75, 50). Prima parte dell'età domizianea, Bukowiecki - Wulf-Rheidt 2015, 415 n. 1141; ultimi cinque anni di Domiziano Bloch 1947, 55, Bloch 1953, Ostia 220s. resti domizianei; Blake 1959, 132 n. 4. Villa di Domiziano ad Albano Bloch 1947, 55. Blake 1959, 139 n. 43 villa del Circeo, non specifica la variante. Ess. di variante non specificata anche dal c.d. Tempio di Augusto Bloch 1947, 30 Nn. 8 e 10-12; Blake 1959, 117 n. 20. Bloch 1947, 111 nei muri fra il Pantheon e la basilica Neptuni.
  • CIL_XV_1000acorr-SAOinv.28382
 
 
CIL XV 1000b
Forma: 110
1. PRI^M^IGEN DVO
2. DOMITIOR S^ER F
Primigen(ius) duo(rum) Domitior(um) ser(vus) f(ecit).
 
Edizioni. CIL VIII 22632.75 (a/b?).
Commenti. InCIL VIII non è segnato il secondo nesso in PRIM^IGEN^I.
Datazione. Età tardo-domizianea (Steinby 1974-75, 50). Prima parte dell'età domizianea, Bukowiecki - Wulf-Rheidt 2015, 415 n. 1141.
 
 
CIL XV 1000c =CIL XV S. 362 ?
Forma: 110
1. PRIMIGENI DVO
2. DOMITIOR·S
Primigeni(us) duo(rum) Domitior(um) s(ervus sc. fecit).
 
Commenti. CIL XV S. 362: PRIMIGEN·|DOMIN·N·, da W. Scheel, RM 43 (1928), 223, ma secondo Bloch la lettura di Scheel sembra dubbia.
Datazione. Età tardo-domizianea (Steinby 1974-75, 50).
 
 
CIL XV 1000d
Forma: 520
1. <r. p. ss.> PRIM^IGENI·D·D <r. p. ds.>
flos ut videtur
Primigeni d(uorum) D(omitiorum sc. servi).
 
Datazione. Età tardo-domizianea (Steinby 1974-75, 50).
 
 
CIL XV 1000e   Fig. Zucca 1980, fig. 6.3d.
Forma: 110
Sig. 11.8, 4.2. Lett. 1.7, 2.0. Sig. 12.4, 4.5. Lett. 1.6, 1.6 Zucca.
1. PRIMIGENI
2. DOMITIOR·S·F
Primigeni(us) Domitior(um) s(ervus) f(ecit).
 
Edizioni. Zucca 1980, 54s. N. 3, fig. 6 (6 ess., 3d intero), tav. II. Zucca 1981, 54s. N. 3, fig. 2 (3 ess., 3h intero), tav. II. Steinby 1981, 320 N. 83 (comm.), cfr. N. 84. Calco cartaceo AP inv. 9417.
Paleografia. R. 1, M capovolta. R. 2, F capovolta (Steinby 1981; Zucca 1980, 1981).
Commenti. Gli esemplari interi pubblicati da Zucca (erroneamente identificati come CIL XV 1000c) confermano l'esistenza di questa variante. Cfr. 1000f.
Datazione. Età tardo-domizianea (Steinby 1974-75, 50). Portico del c.d. Tempio di Augusto, Bloch 1947, 32 N. 50.
  • CIL_XV_1000e-Zucca1980_6.3d
 
 
CIL XV 1000f    Fig. Bianchi 2003.2, fig. 10.
Forma: 110
Sig. 12.6, 4.5. Lett. 1.5, 1.5. Gasperoni
1. PRIMIGENI
2. DOMITIOR·SE
Primigeni Domitior(um) se(rvi).
 
Edizioni. LSO 774 (=CIL XV 1000e/f). Calco in Filippi 1992, fig. 6.34 (e/f). Lancaster 1995, 44 N. 42. Gasperoni 2003, 207 N. 5, tav. CII.3-4 (e/f). Bianchi 2003.2, 338 fig. 10. Lo stesso es. in P. V(igliarolo), in Made in Roma 2016, 101 N. 2.20, fot.
Paleografia. R. 1, M capovolta.
Commenti. Cfr.CIL XV 1000e. Gli esemplari pubblicati da Bianchi, Gasperoni, Filippi e LSO sono stati bollati con lo stesso timbro, che presenta misure diverse rispetto all'esemplare sicuramente identificabile come variante 1000e, v. sopra.
Attestazioni. Gasperoni 2003, 206 Mugnano fornace 56 (inv. 2 A). Bologna - Pastorini 2006, 153, 155 (villa di Matidia a Monteporzio Catone).
Datazione. Età tardo-domizianea (Steinby 1974-75, 50; Bloch 1947, 55; Bianchi 2001.1, 91s. N. 1). Aa. 93-94 d.C. Bianchi 2003.2. Lancaster 1995, 31s.: nei Mercati Traianei il bollo compare in contesti sicuramente traianei, quindi molto dopo la data di produzione. Nella villa di Matidia fa parte di una fornitura conCIL XV 259 di Domitius Tullus.  Bloch 1953, 218 Ostia I.XIV.8 Terme di Buticosus datate 112 ca. fuori posto.
  • CIL_XV_1000f-Bianchi03.2-10
 
 
CIL XV 1000g. Fragmenta vel exempla parum accurate descripta titulorum e, f (Dressel).
 
 
CIL XV 1000h    Fig. Steinby 1981, calco.
Forma: 110
Sig. 12.6+, 3.5. Lett. 1.6, 1.4.
1. PRI^MIGENI <r. p. ss.>
2. <r. p. ss.> DOM^ITIOR S
Primigeni Domitior(um) s(ervi).
 
Edizioni. Steinby 1981, 320 N. 85 (calco cartaceo).
Paleografia. Litteris parum elegantibus Dressel. PRI^MICENI Dressel, PRI^MIGENI Steinby 1981.
Datazione. Età tardo-domizianea (Steinby 1974-75, 50).
  • CIL_XV_1000h-Steinby 81-85
 
 
CIL XV 1000i
Forma: 110
1. [PRI]M^IGENI <r. p. ss.>
2. DOM^ITIOR S
[Pri]migeni Domitior(um) s(ervi).
 
Edizioni. CIL X 8046.24 ?.
Paleografia. Litteris bonis Dressel. - Linea tra le righe secondo Dressel.
Datazione. Età tardo-domizianea (Steinby 1974-75, 50).
 
 
Novum CIL XV 1000/1
Forma: 110
1.    PRIMIGENIVS
2.    TVLLI∙FEC
Primigenius Tulli fec(it).

Edizioni. CIL XI 6693.1. CIL XV 2482 (m.). Pallecchi 2002, 153 punzone 18.57 N. 167 (m., Castel d’Asso, Viterbo). Bianchi 2003.2, 342, tegola o mattone, Mercati Traianei.
Commenti. L'es. di Bianchi completa il testo finora noto solo da un bollo su mortarium. Effettivamente sembra mancare il gentilizio di Cn. Domitius Tullus.

 

CIL XV 1001    Fig. Calco AP inv. 9679.
Forma: 520
Sig. 9.0 ca., orb. 5.0 ca. Lett. 1.2-1.4, 1.2. Lin. 1, 2 (da calco).
1. SVCCESSI DOM LVC ET TV^L
2. SER <r. p. ds.>
Successi Dom(itiorum) Luc(ani) et Tul(li) ser(vi).
 
Edizioni. CIL VIII 22632.82 =CIL XV 1001.7. Calco cartaceo AP inv. 9479. 
Commenti. Critica dell'interpretazione di Cozzo 1936, 348 in Bloch 1947, 22.
Datazione. Età domizianea (Steinby 1974-75, 50). Bloch 1947, 22.
  • CIL_XV_1001-APinv.9679
 
 
CIL XV S. 272 compl. et corr.    Fig. Calco, Colosseo.
Forma: 530
Sig. 8.1 ca., 4.7 ca. Lett. 1.0-1.2, 0.8-1.2 ca. Lin. 1, 1, 1 (da calco).
1. VITALIS
2. DVOR·DOMIT^IOR·TV^LL^I·E^T·LVCA
Vitalis duor(um) Domitior(um) Tulli et Luca(ni sc.servus).
 
Edizioni. Steinby 1974, 90 (calco cartaceo, Colosseo senza inv.).
Commenti. I nessi di T e I in DOMITIOR e di V e L in TVLLI non notati da Bloch, che fa riferimento a G. Bendinelli, MonAntLinc 28 (1923), 430 dove il bollo non risulta. Bloch nota che eccezionalmente il nome di Tullus precede quello di Lucanus e, giustamente, che Vitalis difficilmente è identico all'omonimo servo di Cn. Domitius Trophimus in CIL XV 1120.
Datazione. Dai restauri domizianei del Colosseo (Steinby 1974-75, 50 n. 10).
  • CIL_XV_S.272corr- Steinby74-90
 
 
CIL XV 1002    Fig. Berg 2010, fig. 412.
Forma: 530
Sig. 8.5, orb. 4.1. Lett. 1.0-1.1, 1.0-1.1. Lin. 1, 1, 2. Berg, Bodel
1. <r. p. ds.> AGATHOBVLI <r. p. ss.>
2. DOMITI·TVLL
ramus palmae ds.
Agathobuli Domiti Tull(i sc. servi).
 
Edizioni. Righini 1975, 186 N. 144 (=CIL XV 1002.8). Bodel 1983, 48 N. 80, tav. XVI.80. Berg 2010, 457 N. 19a fig. 412.
Datazione. Subito dopo l'a. 93/4 d.C. (Steinby 1974-75, 51 e n. 6). Ultimi anni di Domiziano Bloch 1947, 34 (c.d. Tempio di Augusto).
  • CIL_XV_1002-Berg10-412
 
 
CIL XV 1003a    Fig. Bianchi 2001.1, fig. 7.
Forma: 530/540
1. TROPHIMI·AGATHOBVLI
2. DOMITI·TVLLI
protome Mercuri petasati ds., ante caduceus
Trophimi Agathobuli Domiti Tulli.
 
Edizioni. Bianchi 2001.1, 92 N. 4 fig. 7 (Foro di Traiano). Bianchi 2003.2, 338s. fig. 7.
Datazione. Ritrovato insieme al bollo CIL XV 258, che è stato in uso fino alla morte nel 106/7 d.C. di Tullus (Steinby 1974-75, 51, cfr. 48). Fine età domizianea - 107 d.C. Bianchi 2001.1, 92; Bianchi 2003.2. Bloch 1947, 40, 43, 54, 65, 66 Terme di Traiano, Mercati Traianei e Forum Iulium.
  • CIL_XV_1003a-Bianchi01.1-7
 
 
CIL XV 1003b* corr.   Fig. SAO inv. 26054.
Forma: 530
Sig. 10.1, orb. 4.3. Lett. 1.3, 1.2. Lin. 1, 2, 2.
1. <sagitta deorsum> TROPHIMI·AGATHOBVLI <r. p. ds.>
2. DOMITI <sagitta deorsum> TVLLI·
protome Mercuri petasati ss.
Trophimi Agathobuli Domiti Tulli.
 
Edizioni. Pfeiffer - Van Buren - Armstrong 1905, 42s. N. 157. LSO 775.
Commenti. R. 2, punto non notato da Dressel. - Signum protome viri ss. secondo Dressel.
Datazione. Non sembra anteriore al bollo CIL XV 1003a datato a 93/4-106/7 d.C. (Steinby 1974-75, 51). Anteriore all'a. 123 Bloch 1947, 323. Bloch 1953, 219 Ostia Horrea e Aula dei Mensores, a. 112 ca. fuori posto.
  • CIL_XV_1003bcorr-LSO775
 
 
CIL XV 1004    Fig. SAO inv. 26328.
Forma: 530
Sig. 8.8, orb. 4.1. Lett. 1, 2. Lin. ?.
1. <r. p. ss.> CALLISTVS <r. p. ds.>
2. CN·DOM^IT^I·TV^LL^I
Callistus Cn. Domiti Tulli.
 
Edizioni. LSO 776.
Datazione. Degli ultimi anni del I sec. d.C. (Steinby 1974-75, 51 e n. 9). Bloch 1953, 219 Ostia Horrea e Aula dei Mensores, a. 112 ca. fuori posto. Ultimi cinque anni di Domiziano Bloch 1953, 220s. Ostia; Blake 1959, 132 n. 4.
  • CIL_XV_1004-LSO776
 
 
Novum CIL XV 1004/5    Fig. Steinby 2012, fig. 55.
Forma: 520
Sig. 8.8, orb. 5.1. Lett. 1.0-1.3; 1.1-1.2. Lin. 1, 1.
1. CALLISTI·CN·DOMIT^I·TV^LLI
2. SER
Callisti Cn. Domiti Tulli ser(vi).
 
Edizioni. Steinby 1987, 38 N. 46 (Oratorio dei XL Martiri, Foro Romano). Steinby 2012, 114 N. 1, fig. 55.
Datazione. A. 93/4-106/7 d.C. (cfr. Steinby 1974-75, 51).
  • NovumCIL_XV_1004-5-Steinby2012-55
 
 
CIL XV 1005a compl.
Forma: 530
Sig. 9.4, orb. 4.5 ca.
1. FAVSTVS DOMIT·TVLLI
2. FECIT
Faustus Domit(i) Tulli fecit.
 
Edizioni. Steinby 1974, 90.
Datazione. Aa. 93/4-106/7 d.C. (cfr. Steinby 1974-75, 51).
 
 
CIL XV 1005b compl.   Fig. Anderson 1991, fig. 37.
Forma: 530
Sig. 9.9, orb. 4.5. Litt. 1.5-2.2. Lin. 1, 2.
1. <r. p. ss.> FAVSTVS DOMITI TVLL^I <r. p. ds.>
Faustus Domiti Tulli.
 
Edizioni. Anderson 1991, 76 N. 147, fig. 37.
Commenti. Come hanno notato Bodel 1993, 401 n. 29 e 402, Taglietti 2001, 775 e 777, v. anche Steinby 1993, 494, l'esemplare di Anderson non è un Novum, ma completa l'edizione di Dressel per la forma.
Datazione. Aa. 93/4-106/7 d.C. (cfr. Steinby 1974-75, 51).
  • CIL_XV_1005b-Anderson91-37
 
 
CIL XV 1005c
Forma: 530/540
1. FAVSTVS D TV[---]
Faustus D(omiti) Tu[lli].
 
Commenti. Fuit fortasseTV^LLI Dressel.
Datazione. Aa. 93/4-106/7 d.C. (cfr. Steinby 1974-75, 51).
 
 
CIL XV 1006   Fig. Anderson 1991, fig. 38.
Forma: 530
Sig. 8.7, orb. 4.2. Litt. 1.2-1.5, 1.0-1.1. Lin. 1, 1.
1. FORTVNATI·CN·DOMITI
2. TVLLI
Fortunati Cn. Domiti Tulli.
 
Edizioni. Anderson 1991, 76 N. 148, fig. 38.
Datazione. Ultimi anni del I sec. d.C. (Steinby 1974-75, 51 n. 10). C.d. Tempio di Augusto, Bloch 1947, 30, 34; Blake 1959, 117 n. 20. Tempio di Veiovis, Blake 1959, 102 n. 38.
  • CIL_XV_1006-Anderson91-38
 
 
CIL XV 1007   Fig. SAO inv. 20075.
Forma: 535
Sig. 9.1, orb. 6.7. Litt. 1.2. Lin. ?.
1. <r. p. ss.> GADIA·DOMITI·TVLLI <r. p. ds.>
Gadia Domiti Tulli.
 
Edizioni. LSO 777. Anderson 1991, 76s. N. 149.
Paleografia. Orbicolo forato. Le palmette non sono visibili nell'esemplare ostiense (LSO). Il punto GADIA· non notato in LSO.
Datazione. Per il tipo, dell'inizio del II sec. (Steinby 1974-75, 51), comunque entro gli anni 93/4-108 d.C. Ambiente sulla Nova Via Bloch 1947, 81 n. 73. Blake – Bishop 1973, 80 n. 57, 83 n. 78.
  • CIL_XV_1007-SAOinv.20075
 
 
Novum CIL XV 1007/8.1?
Forma: 110
1. DOMITIAE
2. [---]+ c. 8?+[---]
Domitiae [---].
 
Edizioni. G. Tomassetti, NSc 1893, 198. Steinby 1978-79, 74 N. 141.
Paleografia. Bollo rettangolare "senza cornicetta"; "della seconda riga erano rimaste solo tracce di lettere" (Tomassetti).
Commenti. Probabilmente il bollo da solamente il nome di una delle Domitiae Lucillae, senza o con filiazione.
 
 
Novum CIL XV 1007/8.2?
Forma: 530/540
1. OP·DOL·DOMITIAE LVCILLAE
Op(us) dol(iare) Domitiae Lucillae.
 
Edizioni. G. Cressedi, NSc 1956, 26. Steinby 1978-79, 83 N. 222.
Commenti. Secondo l'editore si tratta di un inedito. Alla formula opus doliare dovrebbe seguire il nome dell'officinator, non del dominus. Rimane perciò un dubbio sulla trascrizione, anche se non è da escludere la possibilità di un lapsus dell'incisore (Steinby).
Datazione. Dopo l'anno 106/7 d.C. (cfr. Steinby 1974-75, 48).
 
 
CIL XV 1008   Fig. Gasperoni 2003, tav. CIII.1-2.
Forma: 540
Sig. 8.4, orb. 3.2. Lett. 1.1, 1.0. Lin. 1, 2, 2.
1. APRILIS AGATHOBVLI
2. DOMITIA^E LVCILLA^E
caput viri corona cinctum ds.
Aprilis Agathobuli Domitiae Lucillae.
 
Edizioni. Ihm,CIL XI, p. 1016 (Centocelle e nei pressi di Bomarzo). LSO 778. Steinby 1981, 320 N. 86. Anderson 1991, 77 N. 150. Gasperoni 2003, 208-211 Nn. 6-12, tavv. CIII.1-4, CIV.1-6, CV.1-4.
Paleografia. R. 1, mancano le traverse delle lettere A.
Attestazioni. Gasperoni 2003, 208-211 Mugnano fornace 56 (7 es., inv. 5 A-G).
Datazione. Anteriore alla manumissione di Agathobulus nel 115 d.C. o poco prima, Bloch 1947, 111, 113 Pantheon avancorpo e muri fra il Pantheon e la basilica Neptuni; Steinby 1974-75, 52.
  • CIL_XV_1008-Gasperoni03-CIII.1-2
 
 
Novum CIL XV 1008/9
Forma: 110
1. AVXIMI
2. LVCILLAE
Auximi Lucillae.
 
Edizioni. A. Ferrua, RACr 33 (1957), 22. Steinby 1978-79, 75 N. 143.
Commenti. Ferrua identifica Auximus con il servo che compare nel bollo imperiale 187 dell'età di Commodo. In tal caso la Lucilla potrebbe al limite essere identificata con la moglie di Lucio Vero, ma a causa della forma rettangolare e la formula un'attribuzione a una delle Domitiae Lucillae della prima metà del II sec. sembra preferibile.
Datazione. Probabilmente attribuibile a una delle due Domitiae Lucillae della prima metà del II sec. d.C. (Steinby).
 
 
CIL XV 1009
Forma: 110
1. FAVOR
2. LVCILLAE
Favor Lucillae.
 
Edizioni.CIL XIV 4090.38.
Datazione. Tipologicamente più vicino ai bolli di Domitia Cn. f. Lucilla (che non della figlia), morta verso la fine del secondo decennio del II sec. (Steinby 1974-75, 52 cfr. 48).
 
 
CIL XV 1010
Forma: 530/540
1. FAVSTI DOMITIAE CN F
2. LVCILLAE
Fausti Domitiae Cn. f. Lucillae.
 
Datazione. Domitia Cn. f. Lucilla morì poco prima dell'a. 123 d.C. (Steinby 1974-75, 48, 52).
 
 
CIL XV S. 273
Forma: 110
1. [---]T DOMIT
2. [--- LV]CILL S F
[?Faus]t(us) Domit(iae) [Cn. f.? Lu]cill(ae) s(ervus) f(ecit).
 
Edizioni. CIL XV 1942.
Commenti. R. 2, [---]CILIS F Dressel.
Datazione. Il nome dell'officinator potrebbe forse integrarsi [Faus]tus, che era già stato servo di Cn. Domitius Tullus, cioè il bollo sarebbe degli anni da 106/7 a poco prima di 123 d.C (Steinby 1974-75, 52 cfr. 48).
 
 

Prev Next »